ASIQUAS | Seminario “Società signorile di massa e welfare: nuovi paradigmi di policy per sanità e sociale”
Asiquas - Associazione Italiana per la Qualità della Assistenza Sanitaria e Sociale è una Associazione che intende sviluppare attività di studi, ricerca a carattere scientifico sui temi della qualità delle cure alla persona
Asiquas, qualità assistenza sanitaria, sanità
22779
page-template-default,page,page-id-22779,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-4.2,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.4,vc_responsive

Seminario “Società signorile di massa e welfare: nuovi paradigmi di policy per sanità e sociale”

I nuovi paradigmi di policy per sanità e sociale. A Roma il seminario di Asiquas

Un seminario sui nuovi paradigmi di policy per sanità e sociale. E’ quanto si svolgerà a Roma al Centro Congressi del DiSSE, Dipartimento di Scienze Sociali ed Economiche dell’Università “Sapienza” (Via Salaria 113 ore 14.30).

Al Seminario “Società signorile di massa e welfare: nuovi paradigmi di policy per sanità e sociale” sono stati invitati colleghi di altri Dipartimenti Universitari e di Centri di Ricerca sulla sanità e il sociale. Il Seminario è organizzato da ASIQUAS, Associazione Italiana per la Qualità della Assistenza Sanitaria e Sociale e dal DiSSE/Master MIAS, Management e Innovazione nelle Aziende Sanitarie.

Vuole essere una occasione di confronto sulle trasformazioni in atto nel nostro Paese e sulla necessità di nuovi paradigmi per le policy verso il welfare, la sanità e il sociale.

Il programma degli interventi

Società signorile di massa

Luca Ricolfi, Univ. Torino, Fondazione “Hume”, Torino, “Il modello di società signorile di massa”

Nuovi paradigmi di policy per sanità e sociale

  • Giorgio Banchieri, DiSSE, Univ. “Sapienza”, Roma, Segretario ASIQUAS,
  • Fabrizio Barca, Forum Diseguaglianze e Diversità;
  • Paola Capoleva, Presidente CESV Lazio, Roma.
  • Antonio De Belvis, Osservatorio salute degli italiani, Univ. “Cattolica”;
  • Francesco Di Stanislao, Presidente ASIQUAS, Univ. Politecnico delle Marche;
  • Federico Spandonaro, CREA, Univ. “Tor Vergata”, Roma;
  • Giovanna Vicarelli, Univ. Politecnico delle Marche;
  • Milena Vaineri, MES Ist. Superiore “Sant’Anna” di Pisa