ASIQUAS | Presentazione del libro “Ospedali di Comunità e Case della Salute”
Asiquas - Associazione Italiana per la Qualità della Assistenza Sanitaria e Sociale è una Associazione che intende sviluppare attività di studi, ricerca a carattere scientifico sui temi della qualità delle cure alla persona
Asiquas, qualità assistenza sanitaria, sanità
22702
page-template-default,page,page-id-22702,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-4.2,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.4,vc_responsive

Venerdì 8 novembre 2019 ore 9:30 – 13:30

Aula 8b Via Salaria 113 – I° piano Dipartimento Scienze Sociali ed Economiche – Sapienza, Università di Roma

Apertura dei lavori : LAURA FRANCESCHETTI – Direttore del Master MIAS

Coordinano : GIORGIO BANCHIERI – Asiquas ; TIZIANA FRITTELLI – Federsanità ANCI

Intervengono gli autori: FRANCESCO COLAVITA – Ricercatore Asiquas ; ANTONIO LUCCHETTI – Direttore generale f.f. ASREM Molise ; FRANCO PESARESI – Direttore Azienda Servizi alla Persona “Ambito 9” Jesi ; GENNARO SOSTO – Direttore generale ASL Napoli 3 SuD

Il libro, a cura di Giorgio Banchieri, Francesco Colavita e Giuseppe Massaro, raccoglie i contributi di autorevoli ricercatori e manager del panorama sanitario nazionale, ed ha l’obiettivo di far emerge chiaro come, per rispondere alla logica di deospedalizzazione dell’assistenza a favore di una sanità di prossimità, ogni Sistema Regionale abbia programmato e organizzato, negli ultimi anni, le strutture intermedie secondo proprie esigenze interne.

Il quadro che si delinea dalle pagine del libro è quindi quello di una situazione regionale a “macchia di leopardo”, con contenitori che, seppur abbiano nomi simili, hanno dei contenuti spesso diversi. Un complesso di grandi patrimoni di conoscenze, competenze (cliniche e manageriali) e strutture, che tuttavia pare essere troppo frammentato, un campo di attività complesso in cui confluiscono diversi driver di cambiamento della sanità nel nostro Paese (invecchiamento progressivo della popolazione con conseguente sviluppo delle cronicità e multicronicità; sviluppo delle “fragilità” economiche, sociali, ambientali, psichiche; sviluppo di nuove medicine basate su day service, day hospital e day surgery con necessità decrescente di posti letto ospedalieri “tradizionali”; offerta di strutture semiresidenziali e residenziali specializzate come alternativa a ricoveri ospedalieri impropri e inappropriati etc..).
Nel libro, oltre agli apporti dei curatori sono presenti i contributi di: Francesco Di Stanislao, Tiziana Frittelli, Maria Donata Bellentani, Marinella D’Innocenzo, Isabella Mastrobuono, Laura Franceschetti, Gennaro Sosto, Franco Pesaresi, Stefano Ricci, Antonio Lucchetti, Veronica Sabatini, Lolita Gallo, Paola Sabatini, Gabriella Ruzzi e Raffaele Malatesta.